Menu
Home > Guide > Come si spiega l’attrazione verso i transessuali
attrazione transessuale

Come si spiega l’attrazione verso i transessuali

Perché agli uomini piacciono i trans?

Che i trans piacciano non è più un segreto da moltissimi anni, tant’è che l’attrazione verso le persone ermafrodite trova le proprie radici ben 4 millenni addietro.

Quella dell’ermafroditismo, – per così dire, – è una tradizione ben più antica di quanto si potrebbe mai pensare e il motivo è piuttosto semplice: i trans attraggono molto in quanto sono visti come una perversione, una fuoriuscita dagli schemi preimposti. Come sempre si va alla ricerca di ciò che non si ha in un rapporto tradizionale: i rapporti anali, fellatio, rapporti orali e ruoli interscambiabili.

La libertà sessuale è il motivo principale per cui sono sempre più gli uomini che preferiscono regalarsi del sano relax con un trans invece che restare in casa con la fidanzata o con la moglie.

L’attrazione verso i trans: conta solo il rapporto anale?

A sentir parlare alcuni “professionisti” del settore, come la nota trans Loiza Lamers (già vincitrice del programma americano Next Top Model), non è il solo rapporto anale ad accendere la curiosità maschile. Al di là di tutto quello che si potrebbe pensare, anche la comprensione conta.

Le chiacchiere, difatti, sono anch’esse un elemento immancabile di un rapporto tra gli uomini e i trans. Questo fattore è supportato anche da Vladimir Luxuria, un altro trans ben conosciuto al pubblico italiano.

Secondo lui, difatti, l’attrazione verso i trans deriva dal fatto che questi possa capire un uomo meglio della donna. E se la donna è sempre passiva, un trans può essere sia passivo che attivo in contempo.

Gli uomini attratti dai trans sono omosessuali?

Quando si parla di transessuali e dei loro compagni maschili, viene quasi naturale pensare che questi siano soggetti a una qualche forma di omosessualità nascosta.

Niente del genere, almeno a sentire le opinioni degli scienziati che si sono occupati di studiare questa particolare tendenza. Gli omosessuali, sia passivi che attivi, amano la mascolinità in ogni sua forma.

Come si può ben capire, però, nei transessuali non vi è presente alcuna mascolinità, ma soltanto la possibilità di essere sia passivi che attivi.

Per giunta i trans sono spesso molto femminili, non solo nel corpo, ma anche nell’aspetto sentimentale. Questo poiché sono dei maschi che si sentono donne.

Non vi è alcun motivo di sospettare che un uomo attratto che va con i trans sia in qualche modo omosessuale.

Tutt’altro: è semplicemente un uomo alla ricerca di nuovi lati della sessualità nella vita.

Gli uomini attratti dai trans confessano questa loro tendenza?

Non lo fanno quasi mai, anche perché temono eventuali ripercussioni da parte delle mogli o compagne, nonché dei parenti, degli amici o dei colleghi di lavoro. La paura, quindi, è il fattore limitante che impedisce agli uomini di fare il coming out necessario per sentirsi meglio.

Spesso e volentieri, quindi, si crea un grande conflitto interiore che, letteralmente, consuma l’uomo dall’interno dividendolo tra il bisogno di vivere una vita relativamente normale, con una compagna, dei figli o un lavoro e la necessità di provare delle cose nuove in tema di sessualità.

Non si tratta di conflitti troppo difficili da superare, ma bisogna prendere coraggio e chiarire le cose prima con sé stessi e poi anche con gli altri. Altrimenti si rischia di vivere non una vita, ma un costante supplizio sotto tutti i punti di vista.

Perché i trans sono migliori nel sesso?

Non è affatto una leggenda che i trans a letto ci sappiano fare meglio delle donne qualsiasi.

Questo lo si può facilmente evincere da un qualsiasi racconto di un uomo mai andato con i trans. Il motivo è tanto curioso quanto semplice: i trans ragionano con la testa dell’uomo e quindi sono in grado di capire meglio cos’è che desidera quel determinato uomo in quel determinato momento.

Questo dona ai trans un grandissimo vantaggio rispetto alle avversarie di genere femminile. In una competizione sessuale tra le donne e i trans, non sarà mai la donna a vincere.

Neanche se dovesse imparare benissimo come fare delle fellatio perfette o come praticare al meglio il sesso anale. E il motivo è che, semplicemente, la donna non riuscirà mai a pensare con la testa dell’uomo, mentre il trans sì.

Il trans ne condivide le fantasie, le idee, i desideri e non ha alcun pudore spingendosi oltre ogni limite. E questo piace moltissimo!

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic
Trova Partner »

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic