Menu
Home > Guide > Delusione primo appuntamento: come riprendersi velocemente
delusione primo appuntamento

Delusione primo appuntamento: come riprendersi velocemente

Capita a volte di uscire con qualcuno e che l’appuntamento non vada proprio come ce l’eravamo immaginato.
Quella persona ti piaceva tanto e sarebbe stato bello piacerle a tua volta.

Hai scelto il vestito adatto, il ristorante migliore eppure lui o lei sono rimasti quasi tutta la serata incollati al loro cellulare mostrandoti la loro faccia annoiata.

Continui a fissare il tuo telefono e pensi agli errori che hai commesso all’appuntamento.
Sai che quella persona non ti chiamerà per un secondo appuntamento.

Ti senti ferito e non sai proprio come fare a riprenderti da questa batosta.
Eppure una vocina dentro di te ti sussurra di non pensarci, di infilarti il tuo pigiama migliore e metterti a letto perché non è poi la fine del mondo e che domani il sole sorgerà di nuovo.

Ma quella vocina è così difficile da ascoltare, cosa fare allora per riprendersi dopo un brutto appuntamento?

Ecco qualche spunto di riflessione che potrà esserti d’aiuto:

1. Non cercare di trovare subito un rimpiazzo.

Se è vero che i detti popolari sono sempre molto saggi, questo non si può certo dire per la massima “chiodo schiaccia chiodo“.
Non lasciarti tentare dall’idea che un altro appuntamento possa aiutarti a superare la delusione che stai vivendo in questo momento.

Quando si è psicologicamente scossi si rischia di fare incontri ben peggiori di quello appena fatto.

Inoltre non è mai saggio andare ad un appuntamento con il cuore spezzato, rischieresti di annoiare a morte il tuo interlocutore e ricevere un’altra delusione senza capire cosa sia andato storto anche stavolta.

2. Fai qualcosa di bello per te.

La prima cosa che faresti per una persona ferita è cercare di fare qualcosa di carino per lei, affinché possa sentirsi meglio. Giusto?
Allora perché non fai qualcosa di carino anche per te stesso?

Comprati una cosa buona da mangiare, ma senza eccedere per evitare di sentirti peggio il giorno dopo per aver mangiato troppo.
Fai un bagno caldo, una bella passeggiata o perché no, vai a sfogare le tue sensazioni in palestra.

Dopo un’ora di cardio con un’istruttore che ti urla nelle orecchie e non ti da nemmeno il tempo di pensare a quello che è successo, ti sarai anche dimenticato come si chiamava la persona con cui sei uscito.

Prenditi cura di te stesso, sei la persona più cara che hai.

3. Fai il contrario di quello che faresti.

Se non è la prima volta che ti capita di soffrire a causa di una delusione amorosa vuol dire che c’è qualcosa nella tua vita che si ripete.

Cerca allora di fare qualcosa di diverso che interrompa il cerchio nel quale sei caduto senza rendertene conto. Può sembrarti macchinoso e impegnativo in questo momento in cui ti senti così giù, eppure se finora hai fatto sempre le stesse cose e non ti è andata bene, l’unica soluzione è provare a fare il contrario di quello che faresti normalmente.

Se dopo un appuntamento andato male, ad esempio, sparisci totalmente dalla vita di quella persona, potresti provare invece a contattarla e capire cosa è accaduto realmente, magari tra di voi doveva solo nascere una bella amicizia.

Se invece sei il tipo di persona che continua a chiamare qualcuno anche dopo il palese rifiuto, prova a resistere e accetta il fatto che questa non ha lo stesso piacere di risentirti che hai tu.

Non c’è nulla di male, anche a te sarà capitato di incontrare qualcuno che non ti piaceva.

4. Prendi l’uscita come spunto di riflessione.

Non assumerti mai la colpa se qualcosa non è andato come speravi.
Biasimarti servirà solo a farti stare male e a riempire quel contenitore in cui getti dentro tutto il bisogno di autocommiserazione.

Piuttosto rifletti sul tipo di persona con cui sei uscito cercando di non vederne solo i pregi ma di estrapolarne delle caratteristiche che possano aiutarti a capire meglio quello che è accaduto.

Viviseziona la vostra uscita e scrivi su un foglio le cose, i gesti e le parole che ti hanno fatto soffrire.
Ti sorprenderà scoprire che molti punti che hai segnato sono simili a quelli di altre persone che ti hanno spezzato il cuore.

Chiediti come mai hai bisogno di sentirti così quando esci con questo tipo di persone.

5. Parlane con qualcuno.

Non tenerti mai tutto dentro.
Racconta a qualcuno quello che ti è accaduto, anche se rivivere certi momenti o situazioni può essere doloroso.

Il parere esterno di una persona che ci conosce può essere uno strumento molto utile per soffermarci a capire cose a cui non avevamo fatto caso.

Non avere vergogna di raccontare le cose che ti hanno imbarazzato, tutti noi abbiamo vissuto un’esperienza simile a quella che hai vissuto tu e se la persona con cui ti confidi è un vero amico non vorrà certo giudicarti o deriderti.

Fai attenzione però a non cadere nello schema della vittima.
Stai chiedendo a qualcuno che ti vuole bene il conforto di un consiglio e di un abbraccio non di compiacere il tuo vittimismo.

6. Lascia andare.

Ora che hai sofferto, hai pianto, ti sei ordinato l’ennesima pizza ai quattro formaggi, ti sei buttato in palestra e soprattutto hai riflettuto in maniera costruttiva su quello che è accaduto, fai un bel respiro.

Inala immaginando di raccogliere tutta la tua sofferenza e poi esala immaginando di cacciarla fuori.

Lascia andare tutta questa roba che hai accumulato dentro perché non ne hai più bisogno.
Fai ancora un respiro e se ti ritorna in mente la brutta serata o il fatto che il tuo telefono non squilli mandalo via con un sorriso.

Ci saranno ancora tanti altri appuntamenti e quando incontrerai la persona giusta riderai del fatto di essere stato così male per questa persona di cui nemmeno ricordi il nome.

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic
Trova Partner »

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic