Menu
Home > Incontri sul web > Cosa ne pensano gli psicologi degli incontri online
incontri online

Cosa ne pensano gli psicologi degli incontri online

Nel 1992, quando Internet era ancora agli inizi, pochissime persone hanno incontrato i propri partner online, mentre, secondo un sondaggio, già nel 2010 il 22% delle coppie eterosessuali e il 61% delle coppie omosessuali hanno dichiarato di essersi conosciuti in rete.

In Internet le persone single hanno maggiori opzioni, dato che il numero di siti web che operano nel settore aumenta notevolmente, ampliando la possibilità di incontri.

La psicologia in genere guarda con favore agli appuntamenti online, considerandoli un mezzo potente che permette alle persone di accedere a potenziali partner che altrimenti gli sarebbero negati.

La comunicazione online

La comunicazione online è diventata parte integrante di una moltitudine di persone, ma molti continuano a vedere con sospetto chi cerca contatti su Internet.

Immaginano che i forum online siano pieni solamente di predatori sessuali e individui che usano identità false e questa percezione è alimentata da casi sensazionalistici che comunque rimangono isolati.

Indubbiamente è complicato valutare l’onestà delle comunicazioni online, che variano in relazione alle sedi utilizzate (siti di incontri online, chat room, forum e social network).

Questi luoghi differiscono in termini di intenzioni degli utenti e per le diverse opportunità di inganno. Si può mentire sull’aspetto fisico, il livello di istruzione, il tipo di relazione, il tipo di lavoro, la personalità e gli interessi.

Le persone a volte possono essere più autentiche online che offline, soprattutto nel modo in cui esprimono la loro personalità, possono sviluppare legami intensi proprio per merito della possibilità unica di anonimato.

La ricerca ha infatti dimostrato che quando si comunica online, i tratti della personalità normalmente nascosti diventano più accessibili agli altri.

Quando comunichi con qualcuno online, in un messaggio privato di Facebook o tramite la funzione di messaggistica istantanea su un sito di appuntamenti, tu e l’altra persona potreste effettivamente essere particolarmente autentici nel modo in cui presentate le vostre personalità.

La maggior parte degli inganni online non implica necessariamente la creazione di false identità, ma è certamente vero che puoi più facilmente mentire online che offline, in particolare sul tuo aspetto fisico o sul tipo di lavoro.

In una ricerca che esaminava le interazioni con amici e conoscenti, si è scoperto che le persone mentivano di meno online piuttosto che faccia a faccia.
In generale, è molto probabile che le persone siano più oneste online.

I siti di appuntamento online

La ricerca suggerisce che anche se le dichiarazioni ingannevoli sui siti di incontri online sono piuttosto comuni, le bugie più importanti sono in realtà rare.

I fruitori del dating online, detti dater, si rendono conto che, mentre da un lato, vogliono fare la migliore impressione possibile per quanto concerne il loro profilo, dall’altro, se vogliono proseguire una relazione offline, non possono iniziare con falsità che rapidamente poi saranno scoperte.

Un sondaggio condotto su 5.000 dater, ha chiesto loro di valutare, su una scala di 10 punti, quanto probabilmente fossero portati a travisare in aree come l’aspetto e le informazioni sul lavoro.
Il punteggio medio è stato di circa 2, indicando nel complesso un livello relativamente basso di inganno.

Un altro sondaggio ha rilevato che quasi il 60% di dater travisava il proprio peso e il 48% la propria altezza, ma la maggioranza degli individui è stata molto onesta riguardo la storia relazionale, la fede religiosa e politica, i principi educativi.

I siti di Social Networking

Anche Facebook fornisce una fonte importante di interazioni online con gli altri.
Una ricerca ha confrontato le vere personalità delle persone con la personalità proiettata online, chiedendo ai soggetti di valutare sia la “propria personalità” che quella “ideale“.

Anche i loro amici più intimi hanno valutato la loro personalità e queste valutazioni sono state poi confrontate con quelle fatte da estranei, visualizzando solo le pagine Facebook dei soggetti.

Le percezioni degli estranei mostravano una maggiore corrispondenza con le valutazioni di personalità reali piuttosto che ideali, suggerendo che i profili di Facebook facilitano l’affioramento della vera personalità. Su Facebook inoltre tendono ad emergere eventi ed emozioni positivi piuttosto che quelli negativi.

È difficile mentire sulle informazioni fornite su Facebook, a meno che qualcuno non stia fabbricando un’identità ed un profilo completamente falsi.

Il Social Network include decine di persone che già ti conoscono offline, alle quali non puoi mentire sulla tua età, occupazione o altre informazioni.

Ciò significa che se incontri persone tramite Facebook, probabilmente avrai un’impressione abbastanza precisa della loro personalità.

Conclusioni

In rete indubbiamente ci sono persone che amano confondere le idee alterando la propria personalità e quando incontri qualcuno online per la prima volta dovrai prendere le dovute precauzioni, proprio come faresti offline con chi ancora non conosci bene.

I siti Web sono una risorsa preziosa per i dater, ma gli psicologi sono generalmente concordi nel consigliare di velocizzare l’identificazione di partner promettenti, non dando per scontato che un tempo prolungato di lettura dei profili aumenti le probabilità di trovare la persona giusta, suggerendo di incontrare rapidamente la persona individuata in un luogo pubblico, per un caffè, un drink o un pranzo ed, eventualmente, continuare poi la relazione offline.

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic
Trova Partner »

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic