Menu
Home > Guide > Sogni Erotici: cosa sono e come si manifestano
sogni erotici

Sogni Erotici: cosa sono e come si manifestano

Indipendentemente dal genere al quale appartieni (etero, gay, trans etc), se al tuo risveglio ricordi di aver fatto dei sogni erotici e te ne chiedi la ragione, ti invito a leggere questo breve articolo sul tema.
Forse potrai avere quelle risposte che stai cercando o, quanto meno, puoi soddisfare la tua curiosità.

Sogni erotici uguali per tutti? Proprio no.

Senza tirare in ballo le psicoanalitiche considerazioni di Freud e limitando questo excursus all’interno di un terreno più agevole, è possibile affermare che generalmente i sogni erotici sono vissuti dal nostro inconscio come un lido sicuro dove sfogare liberamente la sessualità e le più recondite fantasie.

In buona sostanza i sogni erotici possono essere considerati come la cartina tornasole dei nostri desideri carnali.

Ovviamente ogni persona ha un proprio atteggiamento di fronte a questo fenomeno ma se alcuni si sentono in colpa, magari per aver sognato gestualità che nella vita reale mai farebbero, per altri si tratta di elementi stimolanti che dischiudono nuove fantasie erotiche da vivere.

Il significato dei sogni erotici è riconducibile alle nostre emozioni ed esperienze ma anche al nostro stato di serenità mentale che stiamo vivendo: questo si scopre allorquando, a causa di ansie e depressioni, si affacciano nel nostro sonno incubi ricorrenti e spaventosi.

Non devi dimenticare che la tua psiche abbisogna di sogni per placare l’emotività vissuta durante il giorno ma ciò non determina il fatto che fare dei sogni erotici in modo ricorrente, deve necessariamente trovare una spiegazione.

Un esempio è quello che magari hai fatto un sogno erotico che aveva come soggetto il tuo barista: questo non significa che sei attratto da lui nella vita reale o che desideri tradire il tuo partner ma solamente che il tuo inconscio ha elaborato una serie di segnali che hanno originato una visione onirica che tale rimarrà e che puoi vivere in piena libertà senza alcun condizionamento futuro e nessuna forma di autocritica.

Ci sono – e questo è scientificamente provato – delle sostanziali differenze tra i sogni erotici di uomini e di donne.

Infatti, uno studio del Dott. Alfred Kinsey del 1953, accertava che gli uomini hanno molte più probabilità delle donne di avere un vero orgasmo durante i sogni erotici.

Le statistiche raccolte da questo studioso americano rivelano che solo il 40% delle donne da lui intervistate confermava il fatto di aver goduto durante un sogno erotico mentre la statistica degli uomini saliva vertiginosamente intorno all’83%.

D’altronde chi da giovane non ha mai avuto almeno una volta, le famose polluzioni notturne?

Questi, tuttavia, sono dati da prendere con il giusto peso dal momento che l’eiaculazione maschile è certamente più evidente rispetto ad un orgasmo femminile.

Desideri inconfessati?

Sempre tenendo una certa prudenza, andiamo a trattare il desiderio che si manifesta sia negli uomini che nelle donne.

In linea di massima i maschi sognano di fare sesso a tre.

A rivelarlo è ancora una indagine statistica – questa del 2007 – condotta dal Dott. Antonio Zadra dell’Università di Montreal che ha analizzato oltre 3.500 profili di uomini e donne scoprendo che i primi hanno il doppio delle probabilità di fare sogni di sesso con più di una donna, rispetto alle donne intervistate.

A loro volta le donne hanno il doppio delle probabilità rispetto agli uomini, di fare sesso con delle celebrità o con dei veri sex symbol.

Come accennato all’inizio, i sogni sono tuttavia legati agli eventi della vita reale e se si ha la sventura di vivere una delusione sentimentale o una poco serena ed agitata vita sessuale, le donne manifestano una specie di autocensura dei loro sogni erotici quasi volessero resettare quella particolare visione a mo’ di punizione.

Stupisce non poco il sapere che le donne in stato interessante hanno maggiori probabilità di avere sogni erotici che procurano un vero orgasmo con una frequenza davvero significativa.

Ciò è dettato dall’aumento dei livelli di estrogeni e quello del flusso sanguigno nelle zone erogene coniugati con i normali e fisiologici bisogni sessuali che crescono di intensità. Tutto questo si traduce con un desiderio sessuale decisamente molto alto che si manifesta soprattutto nel momento in cui il tuo inconscio è libero di manifestarsi, come nella fase del sonno.

Concludendo

Nonostante tutti gli studi condotti a proposito dei sogni da parte di psicologi, neuro scienziati, filosofi e studiosi in genere, il sogno resta una parte ancora ignota del nostro quotidiano che non abbiamo ancora avuto modo di comprendere.

Quindi se hai un sogno erotico che ti dà piacere e ti permette di esplorare le tue fantasie sessuali, non ti chiedere perché e vivilo in totale armonia con te stesso e, a seconda delle circostanze, condividerlo con il tuo partner facendolo divenire complice.

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic
Trova Partner »

NON HAI TROVATO QUELLO CHE CERCAVI?

Trova il tuo Partner in 5 clic